PANASONIC LUMIX LX3:
BEN FATTA, DI QUALITA’ E CON POCHI DIFETTI

Non è facile trovare una compatta digitale che riesca a combinare qualità ottica e costruttiva, un prezzo non esagerato ed una dotazione di funzioni adeguata. Questa LX3 ci riesce, risultando così una delle compatte più interessanti in circolazione.

Nadir Magazine © 2008

Nadir Magazine © 2008

Il punto forte di questa compatta è senza dubbio l'obiettivo luminoso e decisamente grandangolare.

Nadir Magazine © 2008

Nadir Magazine © 2008

I principali comandi sono tutti ben disposti.

Presentata pochi mesi fa a circa due anni dalla precedente LX2, la LX3 ha l’aspetto un po’ retrò e se vogliamo serioso tipico di molte fotocamere compatte Panasonic – di cui peraltro è l’ammiraglia; inoltre, se i prezzi di questa categoria di fotocamere ormai sono allineati a quelli delle reflex digitali più economiche (4-500 Euro), i vantaggi in termini di praticità e compattezza sono innegabili. Senza con questo voler negare la superiorità complessiva di una reflex, alzi la mano chi non si è mai ritrovato indeciso tra il portare o meno la reflex con sé ad una qualche occasione, frenato dal peso e dall’ingombro. Una compatta è molto meno invasiva e, se è come la LX3, entro certi limiti non fa rimpiangere la resa di una reflex ad obiettivi intercambiabili.

Le caratteristiche essenziali della LX3 sono presto riassunte (per quelle dettagliate potete consultare la scheda tecnica a fine articolo): 10 megapixel, ottica Leica 24-60mm F/2-2.8 stabilizzata, schermo da 3 pollici, corpo macchina solido e ben costruito senza economia di metallo. Plaudiamo all’assenza del mirino ottico: chi ci legge sa che da anni ne auspichiamo la scomparsa, almeno sulle compatte digitali. E’ però possibile montarne uno, opzionale, sulla slitta del flash – e chissà che magari qualche fotografo di vecchia data non pensi che state lavorando con una telemetro a pellicola… Da notare che oltre alla slitta è comunque presente un più che dignitoso flash incorporato.

Il sistema dei menu delle Panasonic non ci ha mai fatto impazzire e la LX3 non fa eccezione: graficamente assai spartano e dalla logica talvolta migliorabile, contiene comunque tutte le funzioni essenziali. Va detto però che il corpo macchina offre molti pulsanti, per cui il ricorso ai menu della fotocamera è alquanto ridotto. Per padroneggiare degnamente i vari comandi abbiamo dato una scorsa molto veloce al manuale e dopo un paio d’ore di passeggiata fotografica gestivamo senza problemi tutti i pulsanti (ed il manuale non lo abbiamo mai più aperto). Tra l’altro è un vero piacere adoperare pulsanti e ghiere che trasmettono al tatto una tale sensazione di qualità! Decisamente la LX3 è stata progettata strizzando l’occhio al fotografo che bada all’oggetto, più che ai megapixel ed agli automatismi. Sia chiaro comunque che l’attenzione rivolta a questi aspetti tattilo-estetici non è andata a discapito delle funzionalità: la LX3 è una fotocamera moderna, reattiva nell’uso, e che non sfigura sotto nessun aspetto rispetto alle concorrenti dall’aspetto più moderno.

A parte i classici modi di ripresa (automatico, a priorità di tempi o diaframmi, manuale), una semplice ghiera vecchio stile consente di selezionare anche le tipiche “scene” (ritratto, paesaggio, macro, ecc. più alcune assai originali quali Foto Aerea, Buco della Serratura…) nonché la modalità Intelligent Auto Scene, in base alla quale il software della fotocamera tenta di capire che foto state facendo e per conseguenza di farvela fare nel miglior modo possibile (viva la sintesi). Sempre da questa ghiera si imposta la modalità di ripresa video. L’interruttore di accensione si trova accanto al pulsante di scatto, coassiale al quale c’è il selettore per impostare la lunghezza focale. Lo zoom della LX3 è forse l’unico grosso limite di questa macchina: si ferma infatti a 60mm (ovviamente ci riferiamo all’equivalenza sul 24x36mm) e, anche se chi scrive non è un amante delle lunghezze focali spinte, una manciata di mm in più (vogliamo dire fino al classico 85mm?) non avrebbe dato fastidio. In compenso questo obiettivo Leica parte da 24mm, una focale decisamente rara nel mondo delle compatte, per di più impreziosita da un sistema software di riduzione automatica della distorsione (che funziona eccome). Da notare il selettore del formato d’immagine (4:3, 3:2 o 16:9) posto sulla parte superiore dell’ottica: un altro menu in meno a cui accedere.
Accanto al pulsante di scatto c’è un pulsante Focus che, abbinato ai 4 pulsanti disposti in croce accanto al display, consente di selezionare il sensore di messa a fuoco. Per il nostro modo di scattare (fatto prevalentemente di blocco AF e reinquadratura) non ci siamo mai ritrovati ad usarlo, ma siamo sicuri che molti fotografi abituati a lavorare in maniera diversa lo apprezzeranno.

Sul campo
Sul campo la LX3 si è rivelata più che soddisfacente, confermando con la sostanza le positive impressioni generate dalla qualità costruttiva. Buona l’autonomia della batteria (Panasonic dichiara 380 scatti, noi ne abbiamo fatti più di 300 usando parecchio la fotocamera per variare spesso i parametri, com’è tipico durante i test), buona in generale la reattività sia in fase di focheggiatura che di scatto; la LX3 è solo un po’ lentina ad accendersi, ma non è una tragedia. Da notare che ci sono 50 MB di memoria interna, quindi anche senza scheda di memoria si possono memorizzare una decina di foto (JPEG). 24mm sono una focale con cui ci si può divertire, e la buona luminosità dell’ottica (F/2.8 a 60mm) consente anche di giocare creativamente con la profondità di campo.
Il tallone d’Achille delle compatte è sempre il rumore alle alte sensibilità; la LX3 non fa miracoli ma è sicuramente tra le migliori in quest’ambito: usabilissima, anzi diremmo buona, a ISO 400, ed ampiamente usabile a ISO 800. Da ISO 1600 in su ci si può aspettare dignitose stampe 10x15 ma non molto di più. Nel complesso un risultato più che valido; da notare anche la possibilità di scattare in formato RAW, com’è giusto che sia sulla compatta “ammiraglia” di un marchio. Forse memore degli errori del passato (qualcuno ha pensato alla LX2?), Panasonic ha rivisto il sistema di riduzione del rumore, che ora non è invasivo come in passato, garantendo un buon compromesso tra pulizia dell’immagine e mantenimento dei dettagli più fini, ovviamente sempre tenendo conto del fatto che stiamo parlando di una compatta.
L’obiettivo ha una resa che è all’altezza del resto: molto buono lungo tutte le focali, con i bordi appena un po’ morbidi alle due focali estreme (24 e 60mm), ma ampiamente entro i confini dell’accettabilità. La distorsione a barilotto a 24mm è evidente, ma scattando in JPEG viene corretta via software (se lavorate in RAW allora dovete affidarvi a Silkypix, il RAW converter fornito con la LX3 che fornisce la medesima funzionalità; usando altri convertitori, la distorsione ve la dovete gestire da soli). L’aberrazione cromatica è contenuta, ed in generale sia il dettaglio che la resa cromatica sono di buon livello. Poco da dire sul flash, che come già detto è più che adeguato, e sul bilanciamento del bianco, che va globalmente abbastanza bene salvo in luce artificiale (ma ancora non ci è capitato di trovare una fotocamera capace di cavarsela egregiamente, anche spendendo dieci volte il prezzo di una LX3, per cui…).

Conclusioni
La LX3 è una fotocamera ben costruita e di ottima qualità; difetti eclatanti non ne riscontriamo, e l’unica lamentela che possiamo muoverle è legata ai soli 60mm della lunghezza focale massima. Ma se si può soprassedere su questo aspetto, è davvero difficile che la LX3 non soddisfi appieno le esigenze di un fotografo che sia alla ricerca di un taccuino d’appunti di qualità. Beninteso, stiamo parlando di una compatta di fascia alta, fatta per andare ben oltre le foto ricordo in pizzeria con gli amici, e ciò si riflette nel prezzo (circa 400 Euro). Chiunque sia in cerca di uno strumento fotografico del genere commetterebbe un delitto a non prenderla in serissima considerazione.

Agostino Maiello 11/2008

Alcuni scatti

Rino Giardiello © 2008

La resa a 24mm a 100 ISO è davvero notevole e l'obiettivo conferma la fama del nome che porta.

Rino Giardiello © 2008

Le cose peggiorano a 400 ISO, ma in ogni caso sono ad un buon livello per una compatta e
grazie al dispositivo antivibrazioni si riesce a scattare a mano libera con tempi impensabili senza
dover salire troppo di sensibilità. Ovviamente la soglia del mosso è personale.

Scheda Tecnica

Sensore d'immagine CCD da 11,3mpx totali, 10,1 effettivi; dimensione 1 / 1,63"
Lunghezza focale 5,1 - 12,8 mm (35 mm equivalente: 24 - 60mm)
Obiettivo LEICA DC VARIO - SUMMICRON F/2-2.8; 8 elementi in 6 gruppi (4 lenti asferiche / 4 superfici asferiche); zoom ottico 2,5x, zoom digitale 4x
Stabilizzatore ottico d'immagine MEGA O.I.S. (Auto / Modo 1 / Modo 2)
Compatibilità lente di conversione Sì
Area di messa a fuoco Normale: Grandangolo 50 cm / Tele 50 cm - infinito / Auto intelligente / Macro: grandangolo 1 cm / Tele 30 cm - infinito
Misurazione AF Viso / misurazione AF / multiarea / 1 punto "high speed" / 1 punto / Spot
Modalità di messa a fuoco Normale / Macro, Quick AF On/Off (On in modalità Intelligent Auto), AF continuo On/Off, AF/MF Selezionabile, Messa a fuoco manuale (joystick), One-Shot AF, Selezione area AF, Rilevamento AF
Luce di assistenza AF Sì
Sensibilità ISO Auto / 80 / 100 / 200 / 400 / 800 / 1600 / 3200 (High Sensitivity Mode : Auto(1600 - 6400) )
Limite dell'impostazione ISO Sì
Bilanciamento del bianco Auto / Luce diurna / Nuvoloso / Ombra / Flash / Alogena / Temperatura del colore / Bilanciamento del bianco 1 / Bilanciamento del bianco 2 / (Ritratto, Soft Skin, Transform, Autoritratto, Sport, Baby1, Baby2, Animali, High Sensitivity, High-Speed Burst, modalità Pinhole) / Regolazione bilanciamento del bianco (regolabile 2 assi, ± 9 step ciascuno, Blu / Ambra e Magenta / Verde polarizzato.
Esposizione Programmi AE / Priorità di apertura AE / Priorità di tempo AE / Manuale / Programma Shift (modalità AE)
Compensazione esposizione 1/3 EV step, +/-2 EV
Compensazione controluce Sì (in modalità Intelligent AUTO)
Esposizione multipla Sì
Multi Aspect Sì
Auto (AE) Bracketing +/- 1/3 EV ~1EV step, 3 frame
Misurazione della luce Multipla intelligente / A preferenza centrale / Spot
Modo Rec (selettore) Intelligent AUTO / modalità P (Program) / modalità A (priorità apertura) / modalità S (priorità otturatore) / modalità M (manuale) / Motion Picture / Custom1 / Custom2 / modalità
Modalità scena Ritratto, Soft Skin, Autoritratto, Panorama / Sport / Ritratto notturno / Panorama notturno / Cibo / Party / Lume di candela / Baby1 / Baby2 / Animali / Tramonto / High Sensivity / Cielo stellato / Fuochi d'artificio / Spiaggia / Neve / Foto aerea / Hi-speed Burst / Flash
Velocità otturatore P: 1 - 1/2000 sec (Velocità minima dell'otturatore regolabile) A/S: 8 - 1/2000 sec, M: 60 - 1/2000 sec Modalità Cielo stellato: 15, 30, 60 sec
Flash incorporato Auto, Auto/Riduzione occhi rossi, Sempre acceso, Slow Sync./Riduzione occhi rossi, Sempre spento / Sincronizzazione flash; primo / secondo / Regolazione uscita flash (1/3 EV step, +/-2 EV) / 0,8 - 8,3 m (Grandangolo/Macro/ISO Auto), 0,3 - 5,9 m (Teleobiettivo/ISO Auto)
Flash esterno sì
Autoscatto 2 sec, 10 sec
Regolazione immagine Contrasto: ±2 step / Nitidezza: ±2 step / Saturazione: ±2 steps / Riduzione del rumore: ±2 steps / Può essere regolato in modalità Film
Modalità Film (pellicola) Standard / Dinamico / Naturale / Nitido / Vivace / Nostalgico / WB Standard / WB Dynamic / WB Nitido / My Film1, My Film2, Multi Film
Formato registrazione Immagini Still: JPEG (per sistema Camera File, basato su standard Exif 2.21), RAW, conformità DPOF / Immagine con audio: JPEG (per sistema Camera File, basato su standard Exif 2.21) + QuickTime / Immagini in movimento: QuickTime Motion JPEG
Dimensione delle immagini registrate Immagini Still: Rapporto d'aspetto 4:3 3.648 x 2.736 pixel, 3.072 x 2.304 pixel, 2.560 x 1.920 pixel, 2.048 x 1.536 pixel, 1.600 x 1.200 pixel, 640 x 480 pixel / Rapporto d'aspetto 3:2 3.776 x 2.520 pixel, 3.168 x 2.112 pixel, 2.656 x 1.768 pixel, 2.112 x 1.408 pixel, 2.048 x 1.360 pixel / Rapporto d'aspetto 16:9 3.968 x 2.232 pixel, 3.328 x 1.872 pixel, 2.784 x 1.568 pixel, 2.208 x 1.248 pixel, 1.920 x 1.080
Qualità immagine Fine / Standard / RAW / RAW + Standard JPEG / RAW + Fine JPEG
Immagini in movimento Rapporto d'aspetto 4:3 640 x 480 pixel 30 fps, 320 x 240 pixel 30 fps/10 fps / Rapporto d'aspetto 16:9 848 x 480 pixel 30 fps / HD(Rapporto d'aspetto 16:9) 1.280 x 720 pixel 24fps
Modalità burst: scatti in sequenza Immagini alla massima risoluzione: 2,5 frame/sec max. 8 immagini (modalità Standard), max 4 immagini (modalità Fine) / Modalità High-speed Burst Mode: circa 6 frame/sec (registrato in 3M per 4:3, 2,5M per 3:2, 2M per 16:9)
Scatti consecutivi illimitati sì
Correzione digitale occhi rossi sì
Esposizione intelligente sì
Esposizione intelligente Off / Basso / Standard / Alto
Registrazione di immagini still con audio 5 sec
Sovraincisione audio Max 10 sec
Istogramma in tempo reale sì
Display Highlight Sì
Composition Guide Line sì
Guida alla composizione 2 modelli
Memoria interna sì, 50 MB
Scene Mode Help Screen sì
Rilevazione automatica dell'angolazione sì
Data viaggio sì
Ora nel mondo sì
Title Edit sì
Text Stamp sì
Monitor LCD 3,0", Display LCD TFT Policristallino con rapporto d'aspetto 3:2 (460 K pixel) / Campo visivo: 100% circa / Modalità Auto Power LCD, Modalità Power LCD
Mirino elettronico OVF esterno (opzionale)
Modi in riproduzione Selettore [REC]/[Play] / Visualizzazione di 30 icone / visualizzazione di 12 icone / visualizzazione del calendario / Riproduzione zoom (max 16x) / Riproduzione delle immagini preferite / Riproduzione categorie (riproduzione e slideshow di immagini in categorie) / Slide show (La durata e la riproduzione con musica è selezionabile), rotazione di immagine / Ridimensionamento (numero dei pixel selezionabile), rifinitura, protezione, impostazioni stampa DPOF aspetto conv. / Creazione di immagini still da immagini in movimento, riproduzione Dual image / Allarga l'area di focus, livellamento dell'immagine
Categoria riproduzione Riproduzione e slideshow di immagini in categorie
Modalità slide-show (Durata e musica selezionabili), rotazione delle immagini
Lingue OSD Giapponese, Inglese, Tedesco, Francese, Italiano, Spagnolo, Polacco, Ceco, Ungherese, Olandese, Turco, Portoghese, Finlandese, Danese, Svedese
Supporti di registrazione Memoria interna, SD Memory Card, SDHC Memory Card, MultiMediaCard (solo immagini Still)
Microfono sì
Speaker sì
Interfacce Ingresso DC, Uscita AV Output (NTSC/PAL), Uscita HD AV (Component), USB 2.0 High speed
Stampa diretta PictBridge
Batteria Confezione batterie agli ioni di litio (3,7 V, 1.150 mAh) (inclusa)
Adattatore AC Adattatore CA (Ingresso: 110-240 V AC) (opzionale)
Autonomia batteria (circa) 380 immagini (CIPA standard)
Dimensioni [mm]: Larghezza 108.7, Altezza 59.5, Profondità 27.1
Peso: 290g
Software in dotazione Photo Fun Studio -viewer- 2,1 E / ArcSoft (MediaImpression/Panorama Maker) / SilkyPix Developer Studio 3,0 E / QuickTime / Driver USB
Accessori in dotazione Caricabatterie / Confezione batterie / Portabatterie / Cavo AV / Cavo di connessione USB / Cinghia cavo CA / CD-ROM