SIGMA SD1 MERRILL, SD QUATTRO O SD QUATTRO H?
Qualche consiglio per poter scegliere meglio
Rino Giardiello, febbraio 2017

Un amico mi ha chiesto: caro Rino, ho letto entrambi i test, quello della Sigma SD1 Merrill e quello della Sigma sd Quattro. Devo decidermi, quale delle due comprare? Dammi un tuo parere secco!

Sigma SD1 MerrillNon è facile rispondere, anche perché - purtroppo - Sigma ha appena smesso di produrre la SD1 Merrill e la si può trovare solo presso qualche negozio che ne dispone ancora o di seconda mano. La verità è che le voglio tutte e due, anzi tutte e tre da quando è arrivata la sd Quattro H e l'ho provata. La Sigma SD1 ha il corpo di una buona, vecchia reflex con un ottimo mirino, ma zero funzioni alle quali siamo abituati, zero display (è a risoluzione così bassa che non si vede neanche se le foto sono sfocate), ed un autofocus molto incostante. Il sensore Merrill della SD1 è migliore di quello della Quattro, ma le JPG sono mediocri - vale decisamente la pena lavorare in RAW.

La Sigma sd Quattro mi piace molto come corpo, non è un fulmine ma non mi "tradisce" mai, ha le funzioni delle moderne fotocamere digitali, e l’autofocus è lento ma perfetto. Il sensore Quattro per me è un po’ inferiore e più “disturbato” (nel senso che ha un po' di più del rumore tipico del Foveon) ed un po’ più “spappolato” di quello della Merrill (probabilmente la colpa è della risoluzione degli strati del rosso e del verde, che nella Quattro sono ciascuna pari ad un quarto di quella dello strato blu: 5, 5 e 20Mpx), ma questo si nota al 100% su un buon monitor; già al 50% non c'è alcun problema e, in stampa, ho avuto eccellenti risultati. Per “stampa” intendo sia poster fotografici che foto scattate per l’Editoria - nello specifico, foto di Architettura o riproduzioni di quadri per i cataloghi delle Gallerie - il cui requisito è sempre quello della massima nitidezza. Inoltre le JPG sono ottime, tanto da non farmi quasi mai desiderare di lavorare in RAW (salvo la necessità di trattamenti particolari).

Sigma sd Quattro

Alla fine mi viene da dire che vorrei un corpo sd Quattro con un sensore Merrill da 20Mpx, ma - visto che non si può avere - lavoro felicemente con la sd Quattro, che è più usabile in generale e non fa venire voglia di sbatterla contro un muro come talvolta mi è capitato con la Merrill... ma me la tengo lo stesso!

Ma se un fotografo è disposto a litigare con il corpo macchina e con l’autofocus, ad accettare un display mediocre e tempi di lettura e scrittura infiniti, a dover smanettare sempre con il programma Sigma Photo Pro per ottenere (facilmente, ma con estrema lentezza) le foto dai RAW perché le JPG sono visibilmente peggiori, allora... il sensore della Merrill può dare emozioni che non si comprendono sino a che non le si prova.

Nel fare una tabella di confronto, aggiungo la Sigma sd Quattro H che è l’oggetto più richiesto da un paio di mesi a questa parte. Le caratteristiche della H sono note: il corpo è esattamente lo stesso della sorellina minore, così come le specifiche principali. Dunque, quanto scritto nell'articolo della Sigma sd Quattro può valere anche per la H (vedi anche le prime impressioni sul campo durante il 2° Incontro Foveon), visto che il sensore è il Foveon Quattro (non è il sensore della Merrill, dunque), con la stessa densità e le stesse dimensioni dei pixel, salvo - ovviamente - la maggiore risoluzione. In sostanza è come se al sensore della versione APS-C fosse stato aggiunto un altro pezzetto, facendo salire la dimensione da 23.4x15.5 mm a 26.7x17.9 mm. Circa 3 mm per lato, non molto - a questo punto avrei preferito il salto al Full Frame; ma la risoluzione maggiore sicuramente porterà dei benefici a pari dimensioni di stampa delle foto; anche le altre caratteristiche (sia positive che negative) del Foveon Quattro rispetto al Merrill restano invariate. Maggiori informazioni sulle differenti strutture dei sensori le trovate nei rispettivi articoli della Sigma SD1 Merrill e Sigma sd Quattro.

Confronto Foveon e Bayer - sd Quattro vs Nikon D800

Un test molto semplice che dà l'idea di quello che può offrire la Sigma sd Quattro (Ft2) rispetto ad una fotocamera full Frame con sensore di Bayer da ben 36Mpx (Ft1). Il bilanciamento del bianco della sd Quattro, in automatico, è stato sorprendentemente buono, anche se è facile intervenire in postproduzione per correggerlo. L'esposizione è stata calcolata con un esposimetro esterno a luce incidente ed i valori sono stati impostati manualmente in entrambe le fotocamere. La foto Ft3 è stata portata da 36 a 20Mpx e, nonostante questo, la nitidezza del Foveon nella Ft4 è di tutt'altro livello tanto da vanificare i 36Mpx originali nella foto Ft5 che è più grande ma non offre nessuna informazione in più rispetto alla Ft3.

Prima di pensare di fare il passo dalla Quattro o dalla Merrill alla Sigma sd Quattro H, comunque, tenete presente che la maggior parte delle ottiche APS-C già possedute probabilmente non saranno in grado di coprire il sensore di maggiori dimensioni; occorreranno dunque ottiche Full Frame, con un fattore di crop di 1.3x. Per chi non possiede ottiche FF, la H diventa, di fatto, identica alla versione APS-C, senza alcun altro beneficio.

Rino Giardiello © 02/2017
Riproduzione Riservata

TABELLA COMPARATIVA SD1 | SD4 | SD4 H

Sensore Foveon: 1:1:1 | 1:1:4 | 1:1:4
Dimensioni sensore mm: 23.5x15.7 (APS-C) | 23.4x15.5 (APS-C) | 26.7x17.9 (APS-H)
Equivalenza 35mm (fattore di moltiplicazione): 1.5 | 1.5 | 1.3
Numero pixel strato blu: 4800x3200 | 5440x3616 | 6200x4152
Risoluzione strato blu Mpx: 15,36 | 19,67 | 25,74
Risoluzione totale sommando i 3 strati Mpx: 46 | 29,47 | 38,61
Supporto memoria: CompactFlash | SD Card | SD Card
Formato file: RAW e JPG con diverse possibilità. La H salva anche in DNG
Tipo mirino: reflex | elettronico | elettronico
Regolazioni diottrie: Sì
Tipo AF: TTL differenza di fase | Contrasto + Differenza di fase
Punti AF: 11 | 9 | 9
Sensibilità AF: EV -1/18 (100 ISO F/1.4) | EV -1/18 (ISO 100 F/1.4)
Valori Esposizione: EV 1/20 (50mm F/1.4 ISO 100) | EV 0/17 (50mm F/1.4 ISO 100)
Sensibilità ISO: 100-6400 | 100-6400
Tipo otturatore: A tendina sul piano focale controllato elettronicamente | Elettronico sul piano focale
Velocità otturatore: 1/8000 - 30 sec + B | 1/4000 - 30 sec + B
Sincro Flash: 1/180 | 1/180 | 1/180
Flash incorporato: sì | no | no
Dimensioni e risoluzione display: 3.0” 460.000 px | 3.0” 1.620.000 px
Dimensioni mm: 145 x 113.5 x 80.0 | 147 x 95.1 x 90.8
Peso g: 700 | 625 | 630